• chiama 3485135045

  • chiama 3485135045

FOTO MANIGRASSO

Wedding a Padova – Tel. 3485135045.

Mauro Manigrasso

Sono Mauro Manigrasso, fotografo professionista in attività da più di 35 anni. Ho lo studio fotografico a Padova, in via Fabrici Girolamo D’Acquapendente 22, studio aperto nel 1970 dalla mia famiglia.

Mio padre nacque come fotografo di strada, per poi crescere e diventare un reporter, che con la sua Rollei, fotografava posti incredibili, situazioni straordinarie, momenti storici forti e molto cruenti. Di notte il bagno di casa di pochi metri quadrati, diventava una camera oscura, dove i miei genitori sviluppavano e stampavano assieme il lavoro della giornata. Al mattino i miei occhi cadevano su quegli scatti rigorosamente in bianco e nero; le foto erano lì ad sciugarsi, appese con le mollette al filo che attraversava la stanza. E senza che me ne rendessi conto, la fotografia divenne anche parte di me.

Col passare degli anni i miei genitori aprirono uno studio fotografico a Padova in zona S.Rita, un’altro in zona M. Pellegrina ed infine uno anche a Treviso.

Il primo vero momento magico con la fotografia avvenne l’estate dei miei 14 anni: mio padre mi mise tra le mani la sua Zeiss Contina, macchina fotografica molto speciale per lui, un apparecchio degli anni ’50; ci caricammo un rullino da 36 pose e partii per le vacanze estive con destinazione Taranto, sua città natale. Ero ospite in un trullo di amici ad Alberobello e quel rullino doveva durarmi per tutta la vacanza: 20 giorni. Un mattino mi alzai, misi a tracolla la macchina fotografica e uscii per una passeggiata. Camminando tra rovi e stradine sterrate, sbucai in un campo dove alcuni cavalli pascolavano in libertà. In pochi minuti consumai tutti i 36 scatti a mia disposizione. Fotografai quei cavalli in tutte le loro acrobazie. Si muovevano davanti a me, come fossero su una passerella, sfoggiando tutta la loro potenza con nitriti e salti, come se sapessero che io ero lì per loro. Appena tornai a casa dalle ferie, mi precipitai con mio padre a sviluppare il rullino. Non vedevo l’ora di ammirare il mio primo reportage fotografico: 36 foto, simili tra loro, sullo stesso tema, ma mio padre le tiene ancora dentro al cassetto. Da allora ogni volta che ripasso da quelle parti, torno a rivedere quel campo.

Gli anni passano e io cresco tra camera oscura, banco ottico e lastre. Mi sedevo accanto a mio padre e lo osservavo mentre, in camice bianco, ritoccava le lastre dei ritratti. Il mio primo lavoro da professionista fu il 50° di matrimonio del panettiere del quartiere. Quella domenica mattina mio padre mi diede tre pellicole da 12 pose, la sua Rollei con il flash a staffa, mi spiegò cosa fare e mi salutò sulla porta dello studio con una pacca sulla spalla e un “Va e divertiti!”. Fino a quel giorno avevo partecipato a parecchi matrimoni al fianco di mio padre, ma ero solo il ragazzo che teneva il secondo flash, non avevo mai scattato. Mi sentivo comunque sicuro, perché avevo la cerimonia stampata nella mente. Così mi buttai senza timore. Questa esperienza fu molto significativa: io decidevo come dovevano essere le foto e gli sposi si mettevano in posa secondo le mie istruzioni. Le persone si affidavano a me e questo mi piaceva. Decisi che quello sarebbe stato il mio lavoro.

Mio padre riteneva che io dovessi farmi un’ esperienza personale al di fuori dello studio, capire cosa voleva dire lavorare fuori dall’ala protettiva dei genitori. Così una volta diventato maggiorenne, mi lasciò libero di avventurarmi fuori dallo studio di famiglia e di lanciarmi nel mondo del lavoro. Il mio primo lavoro fu presso un negozio di articoli fotografici, poi decisi per un cambio di rotta e cercai lavoro in altri settori. Venni assunto in aziende importanti e iniziai a viaggiare. Una di queste mi fece studiare scienza della comunicazione. Il mio modo di vedere il mondo del lavoro iniziò a cambiare. Girai per l’Europa e per il Sud America, conobbi altre culture e alla fine capii che la fotografia era un linguaggio universale, un linguaggio parlato in tutto il mondo.

Nel frattempo i miei genitori vendettero i negozi di famiglia, comprarono un camper e iniziarono a girare l’ Italia, preferendo le zone di montagna, liberi di fotografare tutto quello che attirava la loro attenzione senza vincoli o imposizioni. Ritornato a Padova dopo qualche anno, andai a vedere il negozio dove ero cresciuto. Quando entrai, fu molto strano non vedere mio padre dietro al banco, non sentire più l’odore degli acidi, non vedere mia madre sorridente che parlava con i clienti. Dovevo ritornare in possesso di quello studio. Ci misi qualche anno, ma alla fine riuscii a ricomprarlo, a ritornare in possesso del mio passato. Mi rimisi subito a studiare per rimettermi in pista come fotografo professionista, e visto la mia passione per i ritratti e i matrimoni, mi specializzai in questa tipologia di lavori.

A proposito dei matrimoni mio padre diceva sempre: “Non dimenticare le foto di rito, gli scatti dedicati ai parenti e quelli agli amici, perché questi rendono il racconto fotografico ricco di emozioni; e non cercare mai di stupire con effetti speciali, ma fai foto pulite, ricche di vita e di significato”. Il mio reportage è ricco di particolari e di significato; per me nessun dettaglio è insignificante, nemmeno il più piccolo. Quando prendo la macchina e punto l’obbiettivo verso il mondo, fotografo in maniera empatica, emozionale, sincera, profonda, interessandomi a tutto ciò che mi circonda. Il fotografo deve essere un autore, raccontare una storia, una storia che vede a modo suo, che crea a modo suo. Osservo quello che mi sta attorno e sfrutto le situazioni, senza stravolgerle, al naturale, cercando di esaltarle.

Nel mio studio ho una ricca collezione di album contenenti i miei lavori, puliti, sinceri e veri, a disposizione di chiunque voglia vedere se, quello che faccio è quello desiderato. La qualità che mi distingue è l’interesse verso il mondo, verso le persone, il modo di raccontare ciò che vivo, la singolarità del momento.

Negli anni la fotografia ha subito dei mutamenti importanti, ma la sua anima è rimasta sempre la stessa: fotografare un evento e raccontarlo con le immagini è un compito che pochi sanno fare.

Sono stato scelto come fotografo da TLC Marketing con sede a Londra per effettuare reportage ad aziende importanti, come Ferrero, Nestle, L’Oreal, Festina,  Ferroli, Maxa, Serenissima, Sposa D’Este, Uomo D’Este, Boscolo, Geox, Kiko. Per il Wedding, invece, collaboro con Album Epoca, Photosi, FujiFilm, aziende specializzate nel settore.

Mi trovate su INSTAGRAM e su FACEBOOK. Con due click, potrete vedere alcuni degli scatti che più mi distinguono.

Per qualsiasi informazione: 3485135045, Vi lascio la mail :  wedding@fotomanigrasso.it

La nostra visione.

Punti importanti del nostro lavoro:

-Velocità di esecuzione dello scatto

-Niente foto in POSA.

-Semplificazione della giornata con foto senza stravolgere la Vostra scaletta.

-Scatti precisi, puliti, regolari.

-Chiarezza sul preventivo e niente sorprese.

-Consegna in brevissimo tempo.

il libro del wedding:

Più di 100 pagine di regole, idee, suggerimenti

e molto altro…

I NOSTRI SERVIZI

  • Classico
  • Servizio fotografico classico
  • NO FOTO IN POSA
  • Novità assoluta, una macchina fotografica Ibrida a sviluppo istantaneo ( TIPO POLAROID) ma, gli scatti, sono anche salvati su memoria da poter usare anche per l’album o un libretto dei ricordi.
  • {{content-4}}
  • NO FOTO IN POSA
  • {{content-6}}
  • {{content-7}}
  • {{content-8}}
  • richiedere preventivo al numero 348.5135045
  • Reportage
  • Per chi vuole il racconto completo.
    in questo caso, un operatore, sarà dedicato agli invitati.
  • Un numero telefonico di WhatsApp è dedicato per spedire le foto che faranno gli invitati e saranno donate alla coppia di sposi
  • Novità assoluta, una macchina fotografica Ibrida a sviluppo istantaneo ( TIPO POLAROID) ma, gli scatti, sono anche salvati su memoria da poter usare anche per l’album o un libretto dei ricordi.
  • {{content-4}}
  • NO FOTO IN POSA
  • {{content-6}}
  • {{content-7}}
  • {{content-8}}
  • richiedere preventivo al numero 348.5135045
  • Ripresa Video
  • 1 operatori
  • Dalla preparazione alla fine giornata
  • Riprese con Drone
  • {{content-4}}
  • NO FOTO IN POSA
  • {{content-6}}
  • {{content-7}}
  • {{content-8}}
  • richiedere preventivo al numero 348.5135045
  • Album
  • Album di vario tipo
  • 600 tipologie
  • Abbiamo scelto il nostro partner, ALBUM EPOCA.
    Per avere i costi degli album siamo a disposizione in studio.
  • {{content-4}}
  • NO FOTO IN POSA
  • {{content-6}}
  • {{content-7}}
  • {{content-8}}
  • richiedere preventivo al numero 348.5135045

F.A.Q. del wedding, ecco le vostre domande

Che tipo di foto fai?

Non devo inventarmi nulla, ci avete già pensato Voi a rendere importante la giornata, io devo essere sempre sul pezzo con allegria e velocità. Odio le pose e, se mai le devo fare, sono molto legate al posto, a come state voi, alla giornata, alla luce.
La cosa che è importante sono le foto che devono esserci in tutti i matrimoni, non mi faccio prendere dalla mania di fare cose tecniche perdendo la bellezza delle foto spontanee.
Scatto molto a bambini, amici, famigliari, amo le prospettive, i colori, la forza del bianco e nero, i primi piani e i campi lunghi.
Mi diverto moltissimo nelle sfocature e nel mettere le cose giuste al posto giusto.
Se scatto a casa dello sposo gradirei avere una stanza ORDINATA, idem dalla sposa.
Bello sarebbe fare qualche scatto al trucco e parrucco, ma tutto è da vedere e decidere con voi.
Prima della data del matrimonio ci si vede almeno 2 volte, una per fare una bella INTERVISTA, dove parliamo di molte cose, non solo del matrimonio ma di voi, i film che vi piacciono, la musica che amate, la vostra canzone, le vostre passioni ecc.
Il tutto davanti ad un bicchiere di vino nel mio Atelier di Padova.

Foto in posa?

Ci sono momenti della giornata dove riusciamo ad avere qualche minuto tutto per noi, ecco che basta veramente poco per avere uno scatto STRAORDINARIO, e questo avviene anche cercando una posa che a Voi si addice.
Sono invece molto pignolo nelle foto di gruppo, curo molto la posizione di tutti, non mi piacciono la foto di gruppo con l’abbraccio al collo, sono molto esigente sull’ordine e molto veloce nello scattare.
I gruppi non possono mancare, io scatto e poi decidiamo quali mettere nell’album, però bisogna averli.
Si …faccio anche foto in posa.

Fai ritratti? Noi, non siamo fotogenici

Nessuno, in 35 anni di lavoro, mi ha detto “Io sono fotogenico”, sembra quasi un problema esserlo.
La cosa importante è festeggiare, al resto ci penso io.

Lavori anche fuori Padova?

Si, il limite è dato dai costi della trasferta, diventa trasferta quando si superano i 150/170 km di distanza totale.
Abbiamo scattato in Puglia, Calabria, Sardegna, Campania, non ho problemi a spostarmi.

Come possiamo prenotarti un servizio?

La cosa che ho capito nel tempo è che Voi sapete benissimo quello che non Volete, e anche io.
Per capire questo bastano pochissimi minuti ma, possiamo capirlo solo tramite un incontro nel mio Atelier di Padova.
Per prendere un appuntamento basta chiamare lo studio al numero 348 5135045 e Vi verrà fissato un incontro.
Gli incontri possono avvenire anche in orari serali e, cosa interessante, la domenica, ci sono due sessioni, al mattino alle 10 e, al pomeriggio, ore 16.

Quanto tempo prima è meglio prenotarti?

Per sopperire al problema ho creato uno staff composto da 9 professionisti così riesco a dare un servizio anche a chi non ci ha pensato per tempo, la cosa che dovete pensare è che se volete che il servizio fotografico sia seguito da me, dovreste pensarci per tempo.
La scelta del Fotografo è molto personale, non basta saper scattare, serve ben altro per essere IL VOSTRO FOTOGRAFO.
Pensate con quanto amore e ricerca avete cercato la Location, il vestito, le scarpe, i fiori, le bomboniere.
Avete pensato talmente tanto a tutti i particolari che se scegliete un fotografo qualsiasi tutto il lavoro fatto sarà vano.
Trovate il tempo per conoscerci e scegliete con attenzione chi, quel giorno, sarà al Vostro fianco.

Quanto sarà la spesa?

Dire quanto si spende è molto semplice per me perché ho fatto un listino molto facile da capire, ho diviso la spesa in 3 voci:

  1. Servizio fotografico
    prezzo varia da un minimo di €. 800,00 (ivato)
    le differenze del costo del servizio sono date da quanti operatori servono.
  2. Costo album
    l’album, da noi la scelta si estende su più di 600 modelli, ha un prezzo di entrata da €. 400,00 (ivato), le varie tipologie di formato, tipologia di carta, tipologia di copertina, portano a una svariata possibilità di prezzi.
  3. Video
    per il video si parte da un minimo di €.600,00 (ivato)

Che differenze ci sono sui costi del servizio fotografico?

Che differenza passa tra un risotto in bianco e uno al tartufo?

Se negli antipasti mettete del pesce crudo aumenta il costo?

Se la torta la volete sux aumenta il costo?

I vari Fotografi dello Staff hanno costi diversi, inerentemente a che tipo di foto scegliete, se volete uno o due Fotografi se volete il video se volete il Drone, se volete le foto anche alla prova vestito, se volete se volete se volete…

Il prezzo lo troviamo insieme senza problemi.

Ho un amico bravissimo. Perchè dovrei scegliere voi?

Tra le domande che Vi faccio in fase di conoscenza c’è una che io amo moltissimo: CHE LAVORO FATE?
Affidereste mai un Vostro lavoro a un amico che è bravo ma non lo fa come Voi, con il Vostro Amore, con il Vostro Sapere, con la Vostra Attrezzatura? Perché per il pranzo del Vostro matrimonio, non andate al Mcdonalds? E i fiori, prendete quelli finti dai cinesi, risparmiate e per la scelta del vestito, andate al mercato, costa meno… e via via così.
Ma tra tutte le belle cose che avete scelto con tanta cura e amore, con tutte le riviste che avete letto e le foto che avete visto, siete ancora a cercare il perchè è meglio affidarsi a chi sa fare il proprio mestiere? Se pensate che il vostro fantomatico amico, che tutti abbiamo, sia in grado di fare un lavoro così ricercato e attento a tutte le cose che Voi avete scelto, prendete lui.

In quanti siete a fotografare?

Siamo esattamente quello o quelli che avete scelto.
Se la domanda fosse: AD UN MATRIMONIO CON 120 INVITATI QUAL’E’ IL GIUSTO RAPPORTO PERSONE FOTOGRAFI?
La risposta è almeno 2.

Se vogliamo te, siamo sicuri di averti co noi?

Come ho spiegato prima io sono di chi prenota prima e si, se avete scelto me io sarò li tutto il giorno a divertirmi con voi.

Fino a quando rimanete al matrimonio?

Fino a quando non ci mandate a casa.

Abbiamo richieste importanti da fare ...

Abbiamo richieste importanti da fare per le nostre foto, le prendi in considerazione?

Mi piace molto quando mi dite cosa volete e, nella seconda intervista che faccio alle coppie che mi scelgono, parliamo proprio di cosa vogliono e di cosa non vogliono.

Il fotografo ha delle esigenze particolari?

Non ho particolari esigenze se non quelle naturali, se stiamo con Voi l’intera giornata ho bisogno di mangiare, sarebbe carino ricordarsi che ci siamo anche noi al ristorante e, se non sapete con chi metterci, non Vi preoccupate, metteteci tra i vostri amici, noi stiamo bene con tutti.

Tempi di consegna?

Per fare una media, a noi bastano 90 giorni.

Chi sceglie le foto?

La scelta delle foto è una parte molto importante e io lascio piena libertà alla coppia.

Contatti

Titolare: Mauro Manigrasso
Studio Foto Manigrasso via Girolamo fabrici D’Acquapendente 22/II
35126 Padova

Telefono: 3485135045

WhatsApp: 3485135045

e-mail: mauro@fotomanigrasso.it

0 + 2 = ?